Guida folle per un giorno a Firenze!

05. dicembre 2016 Viaggio 0
Guida folle per un giorno a Firenze!

Una delle domande che ci viene posta più di frequente è: Qual è il modo migliore per trascorrere una giornata a Firenze? La nostra prima risposta è sempre “passare più di un giorno a Firenze” – in realtà, si consiglia di spendere almeno tre giorni a Firenze per immergersi realmente nel fascino rinascimentale di questa città. Tuttavia, sappiamo anche che un sacco di gente semplicemente non hs quel lasso di tempo. Inoltre, Firenze è la più accessibile e percorribile delle principali città in Italia – se c’è un posto dove si può davvero fare una “gita” di un giorno, è proprio qui. Abbiamo parlato con i nostri amici e colleghi a Firenze e messo insieme una guida per come trarre il massimo da un solo giorno a Firenze. Non vedrete tutto, ma passerete un giorno che non dimenticherete mai.

Consigli: Pianificate i mezzi di trasporti in anticipo, in questo periodo per esempio potreste approfittare dei nuovi sconti flixbus.

Cosa da vedere necessariamente: 

Santa Maria del Fiore:

Questa è una delle più famose cattedrali in Italia, fama dovuta in gran parte grazie alla sua immensa cupola – la più grande del mondo da quando è stato costruita nel 1431 fino al 1888. E ‘ancora la più grande  cupola in mattoni nel mondo e gli architetti stanno ancora cercando di capire come l’architetto, Filippo Brunelleschi, abbia tirato fuori un’idea così innovativa e geniale. La salita fino alla cupola è una delle attrazioni più famose di Firenze, ma in alta stagione la fila può durare anche  più di 2 ore. L’altra visita principale del complesso della cattedrale sono le porte in bronzo del Battistero, chiamate la “Porta del Paradiso”. Queste sono in realtà le repliche, le porte reali sono state spostati all’interno del Museo del Duomo a fini di conservazione.

La Basilica e Chiostri di Santa Maria Novella.

Questa chiesa spettacolare vicino alla stazione ferroviaria ha una vivace piazza antistante che è sempre piena di gente e venditori ambulanti. All’interno è un tesoro d’arte, tra cui uno dei primi dipinti con prospettiva matematica – vale a dire, la rappresentazione accurata delle tre dimensioni – dopo che la tecnica è stata riscoperta nel Rinascimento. Ci sono anche capolavori di Giotto, Lippi, e una serie di affreschi mozzafiato di Domenico Ghirlandaio che sono tra i migliori d’Italia. Vi è in realtà un intero complesso monastico qui, così si dovrebbe anche dare uno sguardo al chiostro.

La Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce è dove molte delle stelle più brillanti di Firenze sono sepolte, tra cui Michelangelo, Galileo e Machiavelli. Dante ha un memoriale, ma ahimè, fu esiliato da Firenze, e così il suo corpo è in realtà sepolto a Ravenna. La basilica è un insieme di affreschi di Giotto, ma c’è anche una statua che commemora il drammaturgo Giovanni Battista Niccolini che si pensa abbia ispirato la Statua della Libertà.

La Basilica di San Lorenzo e Cappelle Medicee

La Basilica di San Lorenzo presenta opere dei maggiori artisti del Rinascimento. Progettata da Brunelleschi, e decorato da Donatello, conserva anche le tombe della famiglia Medici, alcune delle quali sono state progettate da Michelangelo. Le Cappelle Medicee richiedono un biglietto separato per l’ingresso, ma le tombe sono sicuramente degne dell costo aggiuntivo.

Chiesa di Santa Trinità

Anche se non è famosa come le altre chiese della lista, questo piccolo gioiello presenta alcuni splendidi affreschi del Ghirlandaio e Lorenzo Monaco. Essa ha anche la cresta della famiglia Bartolini Salimbeni, che ha una storia molto interessante ad essa associata. Ci sono papaveri sulla cresta perché la loro ricchezza era basata su un accordo che hanno realizzato drogando alcuni dei loro rivali con  l’oppio-cucita. Veramente.

Chiesa di Orsanmichele

Questa chiesa è stata costruita all’interno di un vecchio mercato del grano nel 13 ° secolo ed è uno dei più singolari posti di Firenze. La gente viene soprattutto per vedere il tabernacolo gotico ornato all’interno e per le statue che rappresentano ciascuna delle principali corporazioni della città conservate all’interno di alcune nicchie . Molte di loro sono state create da maestri del Rinascimento come Donatello, Ghiberti, e Verrocchio. Oggi le statue che si vedono al di fuori sono repliche; quelle vere sono conservate al piano di sopra, nel piccolo museo della chiesa.

La pausa pranzo!

Andate al Mercato di San Lorenzo per un pranzo veloce e delizioso in una bancarella fiorentina vera e propria. Il Mercato di San Lorenzo è in realtà composto da due mercati: un mercato all’aperto che vende souvenir, abbigliamento e prodotti in cuoio (una delle nostre aree preferite per lo shopping a Firenze), e il mercato coperto noto come il Mercato Centrale pieno di macellai, pescivendoli e frutta e venditori di verdura. L’intero piano superiore, ristrutturato nel 2014, è oggi un mercato del cibo gourmet, pieno di bancarelle dove si può prendere la vostra scelta di deliziose opzioni per il pranzo.

Musei da vedere:

Galleria degli Uffizi:

Con la raccolta più grande al mondo di dipinti rinascimentali di artisti come Botticelli, Raffaello, Leonardo e molto di più, questo è l’ovvia meta per un giorno a Firenze. Tuttavia, è anche  enorme, con 101 camere piene di arte, così come le opere lungo le sale, gli Uffizi possono richiedere molto tempo per essere accuratamente visitati.  Anche se noi adoriamo le sue collezioni enciclopediche, che comprendono Michelangelo, Leonardo, Botticelli, Raffaello, Caravaggio, Cimabue, Uccello, Lippi, Tiziano, e tanti altri, un piano solido è indispensabile prima di andare. Fare un piano per vedere certe opere o alcune camere in modo che non siate sopraffatti dalla vastità del museo una volta entrati.

l’Accademia

L’Accademia di Firenze ospita il magnifico David – il capolavoro di Michelangelo e probabilmente la più famosa statua del mondo. Meno conosciute ma ugualmente impressionanti a modo loro sono statue incompiute di Michelangelo che ti faranno dare una sbirciatina affascinante dentro la mente di un genio tormentato. Non fare l’errore di pensare che queste sono le uniche opere importanti del museo, però. Ci sono numerose altre sale dotate di dipinti di Botticelli, Ghirlandaio, Orcagna, e altro ancora. La collezione è inferiore a quella degli Uffizi e contiene meno opere che i non-fanatici di arte riconoscerebbero, ma è anche molto più gestibile. Si tratta di una grande attrazione di Firenze per una mattina o un pomeriggio rilassato.

Palazzo Vecchio

Questo palazzo titanico è stata la sede del potere  della famiglia Medici, quando erano il motore principale del Rinascimento italiano, la messa in arte e architettura che ha cambiato letteralmente il corso della storia europea. E’ impressionante dall’interno così come lo è dall’esterno – in particolare il Salone del Cinquecento.

Palazzo Pitti

Il Palazzo Pitti non è così famoso tra gli stranieri come il Palazzo Vecchio a causa della sua posizione nascosto in Oltrarno, ma è probabilmente il più impressionante dei due sul lato interno. Un altro Palazzo Mediceo, (dove hanno vissuto dopo aver lasciato il Palazzo Vecchio), il Pitti ospita in realtà 5 musei all’interno di uno degli edifici più imponenti di Firenze. E ‘sede di un museo d’arte rinascimentale, un museo d’argento, una galleria d’arte moderna, un museo di porcellana, e l’unico museo in Italia dedicato alla storia dell’abbigliamento e della moda. Dei cinque si consiglia in genere il museo di arte rinascimentale perché è ospitato negli ex quartieri reali e le camere sono straordinarie come i dipinti. Tuttavia, il museo della moda e il museo d’argento sono anche fantastiche attrazioni di Firenze. Se siete con un gruppo più grande questo è un ottimo sosta di mezza giornata perché ha qualcosa per tutti.

I Giardi di Boboli, che sono attaccati al palazzo, sono tra i più bei giardini d’Europa. Eventuali giardinieri o gli appassionati di outdoor dovrebbero fare una sosta pur di vederli. Se volete trascorrere un pomeriggio pieno in Palazzo Pitti, provate a vedere uno dei musei interni poi andare nei giardini.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *